Archivio Tag 'oggi'

21 Lug 2005

Pagina di moleskine ?sporcata? oggi

Filed under Argomenti vari


«Sfrutto queste pagine per un promemoria.
Oggi ho di nuovo attinto al multietnico e screziato bagagliaio plebeo delle bancarelle. L?estate è il momento ideale per farlo: perché spendere 12 ? almeno per una striminzita canotta che poi userai quasi solo al mare quando ne puoi spendere 2?
Certo, ti sacrifichi alla semplicità e sai che l?indumento in questione potrebbe essere più sensibile a centrifughe ed usura del tempo,ma in quel momento sei felice che il portafogli ? già smilzo di suo – conservi i suoi bei cuscinetti.»

P.S.: La foto l’ho presa in prestito dall’album di Rodi della scorsa estate.

2 commenti

16 Giu 2004

Poeta incontrato oggi…

Filed under Argomenti vari


Mi accingo a scrivere poche righe per occultare il senso di colpa che mi assale nei confronti di questa pagina web che mi è stata offerta e che io ho scelto di riempire.
Mi viene in mente l’incontro fortuito che oggi mi ha fatto conoscere – o meglio, riconoscere – uno dei più importanti poeti contemporanei.
Mi affaccio ad un’edicola con l’intento di comprare Porta Portese (eh, sì, il richiamo degli annunci immobiliari continua) e l’ultimo numero di Ratman (a gentile richiesta della mia dolce metà), quando incrocio il mio sguardo con il suo… Ed è subito amore!
Lo guardo, lo tocco – o meglio, sfioro la copertina di una sua raccolta -, lo leggo: “O Capitano! Mio Capitano! il nostro duro viaggio è finito,la nave ha scapolato ogni tempesta, il premio che cercavamo ottenuto,il porto è vicino…”
Poi quei 5,90 ? mi trattengono.
Maledetto pecunio!
Riappoggio il volume con un sorriso di rimpianto e sussurro all’edicolante: “Bello…”
Infine, gli cedo il mio euro, afferro il giornale solitario (il fumetto l’avrei trovato qualche ora più tardi) e riprendo la mia strada.
Fortuna che internet è generoso…
Ecco le poesie che ho scelto per me e per voi.

CONTINUITÀ

Niente è mai veramente perduto, o può essere perduto,
Nessuna nascita, forma, identità – nessun oggetto del mondo.
Nessuna vita, nessuna forza, nessuna cosa visibile;
L’apparenza non deve ostacolare, né l’ambito mutato confonderti il cervello.
Vasto è il Tempo e lo Spazio, vasti i campi della Natura.
Il corpo, lento, freddo, vecchio – cenere e brace dei fuochi di un tempo,
La luce velata degli occhi tornerà a splendere al momento giusto;
Il sole ora basso a occidente sorge costante per mattini e meriggi;
Alle zolle gelate sempre ritorna la legge invisibile della primavera,
Con l’erba e i fiori e i frutti estivi e il grano.

ABBASSA IL TUO SGUARDO, BELLA LUNA

Abbassa il tuo sguardo, bella luna, e inonda questa scena,
Versa benigna i fiotti del nimbo della notte su volti orrendi, tumefatti, violacei,
Sopra i morti riversi con le braccia spalancate,
Versa il tuo nimbo generoso, sacra luna.

WALT WHITMAN (1819-1892)

Riferimenti: WALT WHITMAN – Poesie Esistenziali

13 commenti

22 Feb 2004

Di che umore sono oggi?

Filed under Argomenti vari


Gocce dal cielo…
Laghi in conche di cemento
per raccogliere
il sale dei ricordi…

Potrebbe essere l’incipit di una futura poesia.
Per adesso però non mi va di continuare.
Mi limito ad annotarla qui, corredata di un’immagine esplicativa.
Per non dimenticare…

8 commenti